Notizia

Curiosità tecniche: Garmin GPS offset di nuovo e unità PowerTap interrotte

1.86Kviews

Mentre concludiamo mercoledì, ci sono alcune notiziehe meritano sicuramente di essere menzionate, specialmente questa prima come avvertimento per gli utenti Garmin per assicurarti di non ricevere tracce GPS traballanti nel giorno successivo o giù di lì. Inoltre, una notevole interruzione di un set di prodotti per misuratori di potenza … almeno per ora.

 

Questa mattina, i lettori hanno iniziato a contattarmi in merito agli offset GPS per i loro dispositivi Garmin, in particolare quelli basati su chipset GPS Sony (ad esempio Forerunner 45/245/945, Fenix ​​6 e una miriade di altre unità più recenti), mostrando i temuti offset GPS che noi ha visto numerosi produttori di orologi nella prima settimana di gennaio . Ricorderai che è allora che le tracce GPS sono state spostate a volte di centinaia di metri (o più) da un lato o dall’altro, come se fossero completamente spostate. Il problema è finito per essere un file di cache satellitare difettoso di Sony, che è stato poi propagato agli orologi GPS di Garmin, Suunto, Polar, Wahoo e altri. È stato aggravato da un cosiddetto bug della Settimana 52 non correlato, e poi l’intera cosa è stata mandata nell’inferno durante un fine settimana di vacanza.

In ogni caso, stamattina hanno iniziato ad arrivare commenti con persone che hanno riferito lo stesso. In realtà ho fatto una serie di test sugli orologi Garmin questa mattina, ma non ho visto il problema da solo. Come prima, questo era / è più un problema specifico per il tempo di recupero dei file, quindi perché non è così grave come il precedente.

Ho controllato con Garmin e hanno confermato che il problema si è ripresentato, dicendo (in grassetto il mio):

“Siamo a conoscenza del problema e abbiamo già implementato la correzione (nuovo file sul server). Gli utenti dovrebbero vedere questo problema risolversi da solo (nessuna azione necessaria) entro le prossime 24 ore . Fino a quando il nuovo file non viene scaricato, gli utenti possono attendere un po ‘più a lungo (~ 5 minuti) durante l’acquisizione dei satelliti per ottenere una soluzione migliore . Ci scusiamo per qualsiasi inconveniente che ciò abbia causato ai nostri clienti e stiamo lavorando attivamente alle modifiche necessarie per evitare che ciò accada di nuovo in futuro “.

 

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facile

 

Ricontrollando di nuovo con loro, non c’è modo di sapere se il tuo dispositivo ha un buon file o un file cattivo. A differenza di gennaio, quando si poteva capire approssimativamente lo stato di CPE, hanno detto che questa volta rimarrà lo stesso in entrambi i casi. Pertanto, la soluzione migliore è semplicemente attaccare l’orologio alla finestra o sulla soglia di casa e accendere il GPS prima di uscire al freddo. Oppure, se vivi in ​​Australia, goditi semplicemente cinque minuti di sole in più. L’orologio acquisirà automaticamente il file corretto dietro le quinte tramite la sincronizzazione Bluetooth quasi costante con il telefono, oppure si sincronizzerà tramite WiFi o USB quando si connette.

Ancora una volta, come prima, questo viene in gran parte risolto lasciando che l’orologio mantenga una connessione GPS attiva per un periodo di tempo, dove poi aggiorna le informazioni della cache che ha sui satelliti. Puoi farlo facilmente attaccando l’orologio all’esterno e lasciandolo registrare un allenamento di nulla di 15-20 minuti. Quindi cancellalo in seguito.

Non so a questo punto se questo influisca o meno su altri fornitori che utilizzano il chipset Sony (Garmin ha confermato che questo influisce solo sugli orologi con chipset Sony). Come con gennaio, a causa del numero puro di dispositivi Garmin in circolazione rispetto a Polar / Suunto / Wahoo (all’incirca nell’intervallo 40-50: 1 in questi giorni), ci vorrà un po ‘più di tempo prima che vengano visualizzati gli altri reclami ( se non del tutto). Non ho visto il problema sul mio Polar Grit X questa mattina (proprio come non l’ho visto sui miei orologi Garmin).

La scorsa settimana un lettore DCR ha portato alla mia attenzione che il sito web SRAM / Quarq aveva smesso silenziosamente di vendere hub e pedali PowerTap. Questi sarebbero i mozzi delle ruote della serie PowerTap G3 e i pedali PowerTap P2 . Ricorderai che SRAM / Quarq ha acquisito il marchio PowerTap da Saris quasi due anni fa, ma prevedeva di continuare a vendere i mozzi e le formazioni di pedali. E infatti, hanno continuato sia a produrli che a venderli, oltre a sostenerli ovviamente. Hanno scelto di non continuare la gamma di corone C1 , dal momento che ha venduto relativamente male (anche prima dell’acquisizione).

Ho controllato con Quarq (sotto SRAM, dove è avvenuta l’acquisizione) su questo e, abbastanza sicuro, hanno effettivamente interrotto la vendita della linea G3 e della linea P2. Continueranno tuttavia a soddisfare gli ordini esistenti effettuati prima di chiudere l’erogazione dell’ordine, oltre a continuare a supportare tutti i clienti G3 e P2 esistenti (proprio come hanno fatto negli ultimi due anni).

 

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facile

 

In effetti, potresti ricordare un anno fa quando SRAM ha aggiornato la propria app AXS per supportare effettivamente i prodotti PowerTap esistenti per cose come la calibrazione e gli aggiornamenti del firmware. In effetti, uso ancora i miei pedali PowerTap P1 e P2 quasi ogni giorno su due diverse bici da interno per test di precisione.

Controllando con il co-fondatore di Quarq, James Meyer, ha notato che mentre avrebbero potuto continuare ad apportare piccole modifiche a quei prodotti per mantenerli in produzione, hanno deciso di utilizzare quelle ore di ingegneria per fare invece “passi in avanti verso una generazione successiva di quali dovrebbero essere le tecnologie dei misuratori di potenza “.

Non sappiamo ancora esattamente quali saranno queste nuove tecnologie (o se manterranno il marchio PowerTap), ma tieni presente che Quarq ha ripetuto numerose volte di non aver acquistato PowerTap per ucciderlo. In effetti, hanno notato che il motivo per cui hanno acquistato PowerTap era per continuare quei prodotti e farne le edizioni future, richiamando in particolare l’interesse per le linee di prodotti a pedale e hub e costruendovi sopra. Puoi leggere la mia intervista originale a riguardo .

Ad ogni modo, dato che Quarq e SRAM spesso annunciano i prodotti come un pugno di uno-due tra la prima settimana di febbraio, seguito da quello che era il periodo di tempo di Sea Otter, e dato che sono passati alcuni anni, e dato che hanno fatto il primo pugno la scorsa settimana … potrebbe non passare molto tempo fino a quel secondo pugno.

 

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facile

MAXI SPORT: lo shopping online per te diventa facileMaxi Sport ti garantisce un’esperienza di shopping online su misura per te e ti offre il miglior modo possibile e ti consiglia i prodotti che sono davvero perfetti per te. Maxi Sport ti assicura di vivere i prodotti gratificanti e appaganti, grazie alla cura dei dettagli affidata ad oltre 250 Personal Shopper e Tecnici Specializzati, a tua completa disposizione per farti vivere una vera Maxi shopping experience. Vieni a visitare maxisport.com e scopri com’è facile trovare l’abbigliamento sportivo desiderato e l’abbigliamento adatto al tuo stile di vita.

 

Leave a Response